Diritto a Rinascere

Immagine diritto a rinascere Alessandro Garilli

Prossimo Appuntamento - Modena, 9 Ottobre 2016 h 21 presso la Chiesa di San Giovanni Battista in occasione del progetto "La Croce di Lampedusa. Portatela ovunque"

Scarica il programma di tutto il calendario del Progetto "La Croce di Lampedusa. Portatela ovunque"

Guarda il servizio sulla Gazzetta di Modena

La suite

L’Associazione Culturale laFogliaeilVento è costituita da artisti che hanno sempre operato in Italia, come in Nepal, India e Brasile, per la difesa dei diritti umani. Per tale motivo, laFogliaeilVento, invitata a partecipare della rassegna “Soave, Paese dei Presepi”, ha allestito nel dicembre 2013 una natività dedicata agli sbarchi di Lampedusa, focalizzando l’attenzione sull’opportunità (che a nessun uomo deve essere negata) di rialzarsi e rinascere.

L’installazione, creata dall’artista polimaterica Serena Abagnato, è stata inaugurata con la suite Diritto a Rinascere composta per l’occasione da Elisabetta Garilli ed eseguita dall’ensemble cameristico moderno Garilli Sound Project.

Grazie a questa iniziativa gli artisti hanno avuto l’onore di ricevere una delle croci create, con i legni delle barche dei migranti, dallo scultore lampedusano Francesco Tuccio e donate dalla Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti. Da quel momento in poi l’esecuzione della suite è stata integrata dalla lettura di alcuni testi tratti dal libro “Bibbia e Corano a Lampedusa - ll Lamento e la Lode, Liturgie migranti” (a cura di A. Mosca Mondadori, A. Cacciatore, A. Triulzi, La Scuola Editrice, 2014).

Tale libro nasce dagli scritti (Bibbie sottolineate, sure coraniche evidenziate, testi copto-ortodossi e diari) che hanno attraversato il deserto e sono stati rinvenuti dopo gli sbarchi o i naufragi avvenuti a Lampedusa. Su quell’isola, infatti, non arrivano solo donne e uomini spinti da guerre, fondamentalismi e assenza di futuro, ma si incrociano destini umani e percorsi di fede che testimoniano il sofferto cammino dell’Uomo e le sue irrinunciabili ragioni del vivere insieme. Diritto a Rinascere canta quindi un Mediterraneo che non è solo luogo di smembramento e dispersione, ma anche richiesta di affratellamento e aggregazione di nuova umanità.

Il cammino

Il 22 marzo 2014 a Verona, l’ensemble Garilli Sound Project è stato chiamato ad eseguire Diritto a Rinascere all’interno del seminario “Il cuore sacro dell’incontro – dialoghi interreligiosi per abitare la nostra città”. In quell’occasione la suite è stata eseguita alla presenza delle autorità religiose di diverse confessioni, ricevendo importanti testimonianze di consenso e benedizioni per la prosecuzione del progetto ad essa legato.

Il 27 aprile 2014 L’Associazione Culturale laFogliaeilVento ha ricevuto la Croce di Lampedusa dai Frati Comboniani di Verona, con l’incarico di accompagnarla in una delle tappe del suo viaggio fino al Convento delle Carmelitane Scalze di Rovigo.

La stessa rappresentazione, con le medesime modalità, è stata eseguita in altre importanti occasioni:

il 17 ottobre 2014 presso la Chiesa di San Nicolò all’Arena (Verona), alla presenza della Tavola di Lampedusa 

il 2 giugno 2015 presso il Tempio della Madonna della Corona di Vicenza, nel contesto del Festival Biblico.

La ricerca

La Suite musicale “Diritto a Rinascere” è nata da una lunga ricerca, fatta di viaggi compiuti con una costante domanda: si potrà mai arrivare a scrivere, a incontrare un’Armonia dove qualsiasi essere umano si possa riconoscere e possa dire: “Tu melodia, Tu ritmo, Tu Armonia, stai parlando di me?”

Il suono viene utilizzato come lingua internazionale, dove l’io riconosce e abbraccia l’emozionale comune, il viaggio umano che tocca ognuno di noi, se pur diverso.

Il suono parla e procede incontrando chi lo ascolta, diventa tutte le persone che formano la nostra esistenza, è la voce intima che accompagna la domanda: “Chi sono io?” e la sua risposta: “Io sono...”

La Suite è composta da dieci movimenti accompagnati dalla danza di Giulia Carli che “canta” i passi scalzi di tutte le donne, uomini e bambini che hanno attraversato il deserto e il mare.

Ogni movimento è intervallato da una lettura estratta dal libro “Bibbia e Corano a Lampedusa”.

Garilli Sound Project è un insieme cameristico moderno che realizza progetti nazionali ed internazionali volti al riconoscimento e alla tutela dei Diritti Umani. I musicisti che lo compongono, lavorando in ambienti particolari (carceri, ospedali, orfanotrofi) e in situazioni di disagio sociale, affidano al Suono il compito di indicare la via per costruire relazione e ascolto. Nato come progetto musicale – sociale, Garilli Sound Project in ogni “missione” musicale promuove l’incontro fra le culture e il dialogo interreligioso.

Fanno parte del Garilli Sound Project:


Serena Abagnato (illustratrice e scenografa), Costantino Borsetto (percussionista etnico), Giulia Carli (ballerina e danzaterapeuta), Elisa Carusi (clarinettista), Enrica Compri (attrice e cantante lirica), Adolfo Donolato (clarinettista), Giuseppe Falco (oboista), Elisabetta Garilli (compositrice e pianista), Gianluca Gozzi (bassista).

www.elisabettagarilli.it 

Diritto a rinascere Festival Biblico 2015